Intolleranza alla caffeina e aumento del consumo di surrogati del caffè

Nel corso degli anni sempre più persone hanno scelto di eliminare il caffè e la caffeina dalle proprie diete. A volte questa decisione è dettata da problemi gastrici, di ipertensione, ansia e nervosismo o ancora da cardiopatie, in altri casi invece è stato riscontrato lo sviluppo di un’intollerenza alla caffeina per via dell’abuso della sostanza.

Una volta che si è appurato di non tollerare la caffeina è opportuno eliminarla dalla propria dieta e nel caso si fosse dei grandi amanti del caffè, si può procedere col selezionare il surrogato della bevanda che più soddisfi i propri gusti, le scelta è molto ampia e spazia dalle soluzioni più classiche e antiche alle innovazioni più particolari.

Surrogati del caffè più conosciuti

Le alternative al caffè più conosciute sono per la maggior parte di vecchia data e venivano prodotte dai contadini usando tipologie di cereali molto povere o radici di piante comuni molto diffuse tra i più poveri. Il caffè d’orzo è certamente il surrogato più famoso ed il più facile da reperire, ha un gusto lievemente più dolce del caffè e presenta tante caratteristiche benefiche, proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Il caffè di cicoria è altrettanto consumato ed è molto facile da preparare anche in casa propria a partire dalle radici della pianta che tra l’altro ha ottime proprietà digestive, il sapore è gradevole, amarognolo al punto giusto. Infine c’è il caffè di tarassaco, dal sapore facilmente confondibile con quello del caffè normale, con ottime doti diuretiche.

Surrogati del caffè innovativi e particolari

Le alternative più particolari al caffè normale nascono dal mix di erbe, radici e cereali ed oltre ad essere molto gradevoli al palato, sono ricche di benefici per l’organismo e a sua salute. In particolare si menziona lo Yannoh, un caffè sostitutivo realizzato con cereali integrali, azuki, ceci e cicoria.

Si tratta di una bevanda dal sapore molto particolare che si può reperire in alcune erboristerie e che può essere preparata come tutti gli altri surrogati semplicemente sciogliendo le polveri in acqua calda. In molti inoltre viene usato anche a scopo curativo contro l’emicrania e i problemi digestivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
AdSense
Usiamo Google AdSense per mostrare pubblicità online sul nostro sito web.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.